0

Gli impianti di aspirazione polveri e il rischio di pneumoconiosi

aspirazione-polveri

Che cosa lega la pneumoconiosi agli impianti di aspirazione polveri? Cerchiamo di capirlo meglio in questo articolo.


Sai che cosa è la pneumoconiosi? Si tratta di una malattia che colpisce i polmoni che inalano polveri dannose per la salute. Il maggior rischio di contrarre questa malattia ovviamente è in determinati ambienti di lavoro in cui, se non sono presenti degli impianti di aspirazione polveri, è possibile respirare gas nocivi e fumi inquinanti che nel tempo possono danneggiare la salute dell’operaio.

Addirittura in base alla tipologia della polvere che si inala la malattia viene chiamata in modi differenti. C’è l’antracosi, ovvero la fibrosi ai polmoni che colpisce chi respira le polveri di carbone. C’è la talcosi per il respiro del talco, e la malattia ai polmoni provocata dall’amianto (l’asbestosi) e la smiridosi che viene causata dallo smeriglio. Infine, un’altra malattia ai polmoni che si può contrarre in ambienti da lavoro è la silicosi, che può essere causata dalla respirazione di polvere di pietre, materiali con silice e sabbia.

Ricordate quindi che gli impianti di aspirazione polveri sono dei macchinari indispensabili per la salute di chi lavora in determinati ambienti di lavori.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>