0

Impianti di aspirazione certificati ATEX

La progettazione di impianti di aspirazione deve tener conto di tutti i rischi di esplosione che nasconde un dispositivo destinato a luoghi con atmosfere potenzialmente esplosive, macchinari utilizzati al di fuori di tali ambienti ma utili per il funzionamento di sistemi di protezione e componenti riservati ad apparecchi studiati per ambienti con atmosfere potenzialmente esplosive.

È per questo che la Stucchi 1950 S.r.l.s. sta elaborando una gamma di macchine ATEX, aspiratori industriali, impianti di aspirazione mobili su ruote con motori monofase e aspiratori con turbina tri-fase dotati di certificazione ATEX (direttive 2014/34/UE e 99/92/CE dell’Unione europea)

Ogni nuovo progetto della Stucchi 1950 S.r.l.s. rispetta i termini delle direttive europee ATmosphères ed EXplosibles:

  • Limiti di infiammabilità – Limitare l’intervallo di concentrazione del combustibile in aria per limitare il rischio di infiammabilità.
  • Temperatura di infiammabilità – Definizione della temperatura minima rispetto alla quale si iniziano a formare quantità di vapori che in presenza di ossigeno e innesco danno vita al fenomeno della combustione.
  • Energia minima di innesco – È essenziale conoscere la minima energia capace di innescare un’atmosfera esplosiva in base alla sostanza e alla concentrazione del combustibile.
  • Temperatura di autoaccensione – Altro non è che la temperatura minima che possiede una miscela combustibile-comburente per accendersi spontaneamente.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *