From Agosto 2020

0

Impianti aspirazione fumi, come progettare la corretta captazione

Impianti aspirazione fumi

La fase della captazione dei fumi e delle polveri allinterno dellimpianto industriale è di fondamentale importanza per garantire un congruo processo di depurazione dellaria. La captazione è il primo passo da eseguire. Seguono depurazione dellaria e re-immissione di aria salubre nellambiente. 

Progettare la corretta captazione degli aspiratori 

Gli elementi più importanti di un impianto di aspirazione sono la cappa e il ventilatore. Le cappe aspiranti industriali hanno il compito di raccogliere tutti gli agenti inquinanti prodotti dalla sorgente. La ventola dellaspirazione industriale invece è lelemento che crea la portata e la prevalenza necessaria alla captazione e in seguito a trasportare verso lesterno gli agenti inquinanti. Va da sé dunque che per captare in maniera corretta ed efficace tutti gli agenti inquinanti presenti nella zona di lavoro, è indispensabile progettare in modo competente le cappe e i sistemi di aspirazione. 

Per stabilire la velocità della captazione ad esempio è importante partire dalla valutazione dei fattori ambientali e soprattutto dalla tipologia di materiali impiegati nel processo di lavorazione. Ad esempio la molatura produce particelle grandi che è più complesso catturare, mentre i fumi della saldatura si aspirano più facilmente perché seguono il flusso dellaria. La cappa va posizionata il più possibile vicino al punto di emissione; in funzione della distanza tra questultimo e la cappa si stabilisce anche la dimensione e la forma ottimale da darle. 

Una volta depurata laria, si re-immette in circolo nellambiente, a meno che non si tratti di sostanze cancerogene o allergizzanti e in tal caso laria (comunque depurata) va espulsa allesterno. 

0

Aspiratori carrellati a Milano: cosa sapere prima di acquistarne uno

Aspiratori carrellati a Milano

La lavorazione di alcuni materiali provoca, in moltissimi casi, la comparsa di un fastidioso residuo. In queste situazioni, occorre quindi correre ai ripari ed assicurarsi un buon sistema di aspirazione delle polveri, come ad esempio degli aspiratori carrellati a Milano, dei banchi aspiranti o degli impianti indipendenti, che consentiranno il deposito delle polveri in appositi serbatoi. 

Se stai per acquistare un aspiratore a carrello, assicurati prima di sapere alcune nozioni e di ricercare il macchinario in possesso delle opportune specifiche tecniche: 

  • La potenza del dispositivo deve soddisfare le tue aspettative e poter essere servita dall’impianto energetico dell’immobile stesso 
  • Non vuoi collegare il macchinario all’alimentazione elettrica? Sul mercato esistono alcuni modelli in grado di funzionare autonomamente, con batterie di grossa potenza e autonomia 
  • Quante polveri devi aspirare? Qual è la loro grandezza? In base a questi parametri, scegli la grandezza e la portata del filtro. Si dice che quest’ultimo sia il componente più importante di tutto lo strumento 
  • Facendo riferimento al punto precedente, scegli un sistema autopulente del filtro, che possa mantenerlo sempre libero e perfettamente funzionante 
  • Hai necessità di raggiungere zone particolari o poco esposte? Scegli uno dei tanti aspiratori carrellati a Milano con tubo sufficientemente lungo e flessibile 
  • Scegli un aspiratore con turbina integrata in grado di spegnere e accendersi in maniera automatica, riducendo al minimo i consumi 
  • In ultimo, ma non per importanza, non badare a spese! Cercare di risparmiare a tutti i costi in queste fasi potrebbe aprire le porte a spiacevoli situazioni, come ad esempio un funzionamento al di sotto delle aspettative 

Vieni da Stucchi, scopri le nostre proposte in catalogo e approfitta del dispositivo più utile per te. 

0

Come migliorare la qualità dell’aria nell’ambiente da lavoro

Migliorare la qualità dell’ambiente in cui si vive o si lavora è fondamentale per avere sempre una buona salute e tenere sempre alto lo standard qualitativo. Molte persone non sanno che esistono metodi che consentono di purificare l’aria della propria abitazione così come si purificano gli ambienti industriali.Tranne i gestori di industrie e fabbriche, la maggior parte delle persone ignora cosa sia nello specifico un aspiratore Industriale; come non conoscono le specifiche di un impianto di aspirazione polveri o le caratteristiche di un impianto di aspirazione centralizzato. Le differenze ci sono e sono ben evidenti, ogni impianto ha le proprie caratteristiche, ma tutti hanno un obiettivo comune: eliminare qualsiasi tipo di sporco. 

Quando scegliere un aspiratore industriale 

Particolarmente indicato per le industrie, gli aspiratori industriali sono, apparecchi mobili, facilmente trasportabili,  in grado di eliminare anche il più piccolo residuo quindi, che lo sporco sia liquido, secco o solido, non preoccupatevi, un buon aspiratore industriale sarà capace di aspirare tutto, trucioli, polveri sottili e addirittura olii. Per questo è essenziale che in ogni falegnameria, industria o cantiere navale sia presente uno di questi macchinari. Un impianto di aspirazione polveri è un elemento essenziale in luoghi quali falegnameria, cantieri navali o altre industrie dove si operano levigatura e carteggiatura. Questo impianto è concepito prettamente per purificare l’aria dell’ambiente lavorativo attraverso dei bocchettoni che filtrano tutte le polveri secche presenti nell’aria. L’impianto di aspirazione centralizzato dispone quasi sempre di un sistema di filtraggio e pulizia automatico: questo sistema e gli intervalli di pulizia, sono facilmente programmabili secondo il proprio bisogno. Naturalmente, per scegliere il sistema di aspirazione più adatto alle vostre esigenze, consigliamo di richiedere un preventivo gratuito ad una realtà specializzata come la Stucchi 1950 S.r.l.s., sapremo aiutarvi nella scelta migliore.