By admin

0

Aspiratore per polveri sottili e salute dei lavoratori

Aspiratore per polveri sottili

L’esposizione a polveri costituisce un rischio per la salute perché il particolato disperso può essere assorbito per inalazione. L’aspiratore per polveri sottili svolge il delicatissimo compito di ostacolare la presenza di concentrazioni pericolose di polveri. 

Aspiratore per polveri sottili: le PM10 

La dimensione del particolato è un parametro che la moderna attività di ricerca tiene in grande considerazione, al fine di analizzare le relazioni esistenti fra queste e gli effetti sulla salute umana. Il focus si concentra soprattutto sulle particelle PM10 (caratterizzate da un diametro aerodinamico fra 10 e 2.5 μm) e le PM 2.5 (diametro aerodinamico compreso fra 0.1 e 2.5 μm), poiché vi è ormai da tempo evidenza scientifica sul fatto che queste tipologie di particelle sono in grado di incidere negativamente non solo sull‘apparato respiratorio, ove sono a diretto contatto con l’organismo, ma anche su altri organi come l‘apparato cardiovascolare ed entrare in circolo nel flusso sanguigno. 

Il partner giusto nel contenimento delle polvere sottili 

Naturalmente, una corretta valutazione del rischio dovrà prendere in esame anche la natura delle sostanze che costituiscono il particolato, per poter applicare le relative TLV. Il passo successivo sarà l’adozione di precise procedure operative concomitanti all’utilizzo di idonei aspiratori industriali per polveri. Sarà importante rivolgersi ad un fornitore di comprovata esperienza e serietà che sappia rispondere in modo professionale alle esigenze di tutela scaturite dalla redazione del DVR. Sono necessari aspiratori per polveri sottili da tavolo o l’esigenza è quella di avere a disposizione un impianto di aspirazione centralizzato? Quali tipologie di filtri sono più adatti alle singole esigenze del cliente? In zone classificate ATEX che tipologia di aspiratori può operare?  

Il Servizio Assistenza di Stucco mette il proprio know-how a disposizione di Datori di Lavoro, HSE Manager ed RSPP per trovare insieme le soluzioni più adatte, in conformità ai dettami della vigente normativa. 

0

Gli aspiratori carrellati industriali: l’alternativa all’impianto di aspirazione centralizzato

aspiratori carrellati industriali

Quando le lavorazioni svolte richiedono l’aspirazione delle polveri, ma l’impianto centralizzato non è giustificato, entra in gioco lui: l’aspiratore carrellato industriale. 

Carrellato è bello (ma non solo) 

Quando si parla di aspiratori carrellati, generalmente, vengono alla mente i cugini in “formato XXL” degli aspirapolvere presenti nelle nostre case. In realtà, oggi le cose sono un po’ diverse e accanto a questi modelli hanno fatto la loro comparsa aspiratori progettati ex novo, fino ad arrivare a vere e proprie stazioni mobili di carteggiatura completamente attrezzate. 

Il sistema filtrante autopulente, derivato dagli equipaggiamenti in uso sui sistemi centralizzati, è un’ulteriore benefit disponibile su queste macchine che permette al contempo di avere sempre i filtri puliti (quindi una resa ottimale della macchina) ed abbattere i tempi per la manutenzione. 

Per massimizzare l’efficienza, inoltre, le turbine d’aspirazione funzionano in automatico: si attivano all’accensione dell’utensile collegato e si fermano quando quest’ultimo viene spento. 

Aspiratore carrellato industriale: una macchina versatile 

I progettisti si sono occupati delle varie problematiche legate agli aspiratori carrellati industriali e sono nate linee prodotto che funzionano esclusivamente impiegando l’aria compressa in sostituzione dei motori elettrici. La funzionalità è davvero completa, perché a bordo macchina è presente una levigatrice (naturalmente funzionante ad aria) corredata di tubo d’aspirazione. Inoltre, sono macchine particolarmente adatte all’utilizzo in ambienti classificati ATEX. 

Per chi non ha problemi legati alla presenza di atmosfere esplosive sono sempre a disposizione i modelli a funzionamento classico, in cui gli automatismi sono elettrici e pneumatici. I volumi di aspirazione si aggirano dai 150 ai 300 m3/h circa. 

Infine, per chi punta ad avere un prodotto completo, è possibile volgere lo sguardo alle stazioni mobili per carteggiatura. In queste macchine sono state concentrate le necessità operative con quelle normative, legate all’aspirazione delle polveri. Aspiratori industriali per polveri che funzionano come banchi da lavoro attrezzati con mensole, carteggiatrici a bordo macchina, cassetti portacarta, filtri autopulenti. Naturalmente, disponibili anche nelle versioni ATEX. 

A questo punto risulta chiaro quanto l’aspiratore carrellato sia utile a gestire una materia complessa come quella dell’aspirazione delle polveri sugli ambienti di lavoro. 

0

I banchi aspiranti per fumi a Milano: fare la scelta giusta

banchi aspiranti per fumo a milano

Se siete alla ricerca di banchi aspiranti per fumi a Milano, ve ne sarete già accorti, l’offerta non manca. Quello che è importante, però, è fare la scelta giusta e la cosa non è così scontata.  

Aspirare con qualità 

Il banco aspirante ha il grande pregio di incorporare in sé le caratteristiche di una postazione di lavoro ed un aspiratore, garantendo comodità di utilizzo ed economicità di gestione. A patto di acquistare un’attrezzatura di qualità. Fin qui, direte, siamo nell’ovvio. Eppure, all’atto dell’acquisto non sempre si prendono in esami tutti i parametri che partecipano a palesare la qualità, quella vera, di un’attrezzatura.  

Lasciamo stare la certificazione di conformità alle varie direttive e norme di settore: quella è un must, senza la quale non è possibile immettere l’attrezzatura sul mercato. Pensiamo, invece, alla qualità costruttiva e ai materiali impiegati. Sì, perché la macchina può essere costituita seguendo determinate metodologie, ma saranno la tecnica di assemblaggio e i materiali costituenti a decretare i tempi di manutenzione, la possibilità di rotture e quanto lunga sarà la vita operativa dell’attrezzatura. Dunque, prima di acquistare banchi aspiranti per fumi a Milano, ma il discorso vale anche altrove, prestate attenzione ai particolari.  

Banchi aspiranti per fumi a Milano: i servizi accessori

Per la vision di Stucchi la qualità non si limita a ciò che offriamo al cliente “a bordo macchina”, ma si espande a tutto quello che abbiamo da offrirgli nel pre e post-vendita. Il nostro profondo know-how sulla materia ci permette di consigliare il cliente già al momento di scegliere l’attrezzatura. Per noi non è importante la vendita fine a sé stessa, ma la fidelizzazione del cliente. Non ci consideriamo meri fornitori, ma partner per tutte quelle che sono le esigenze nel campo dell’aspirazione. Una partnership che offre al cliente un supporto anche dopo l’acquisto, tramite il nostro Servizio Assistenza e le nostre squadre di intervento esterno. 

0

L’aspiratore carrellato industriale, il jolly nel campo dell’aspirazione industriale

aspiratore carrellato industriale

Proprio come il jolly nei giochi di carte è una carta che possiede importanti eccezioni alle regole generali del gioco, anche l’aspiratore carrellato è un elemento particolare, dotato di caratteristiche singolari. 

Le diverse soluzioni “mobili” per l’aspirazione delle polveri

La continua ricerca di soluzioni, in grado di far fronte a tutte le situazioni che possono verificarsi nel campo dell’aspirazione industriale, ha portato allo sviluppo di aspiratori carrellati industriali con particolari caratteristiche. A cominciare dal modello a funzionamento completamente pneumatico: non c’è motore, né comandi elettrici, tutto funziona per mezzo dell’aria compressa e con una rumorosità di circa 58 dB (A) (il rumore di una strada trafficata o di una conversazione). Inoltre, si raggiungono un risparmio energetico e un abbattimento dei tempi di manutenzione notevoli. La linea speciale ad aria compressa comprende anche una serie di aspiratori certificati per l’utilizzo in zone classificate ATEX.  

Tutto il mondo degli aspiratori carrellati 

Naturalmente, il mercato offre anche macchine più “tradizionali” con automatismi elettrici e pneumatici, filtri a pulizia manuale o automatica e comandi a 24 volts a norma CE.  Una “menzione speciale” vogliamo dedicarla alla stazione mobile di carteggiatura. Un’attrezzatura che permette di avere a disposizione una postazione di lavoro mobile, facilmente inseribile in diversi layout di linea, per esempio. 

Per aumentarne l’autonomia operativa, poi, queste attrezzature possono ospitare a bordo macchina dei veri e propri kit di accessori, come: pareti multifunzione dotate di cassetti, portarotoli, mensole e cestini portarifiuti. Naturalmente, il vero vantaggio di questo macchine è la loro mobilità, al di là delle singole prestazioni e caratteristiche specifiche od opzionali. Il fatto di poterle muovere e di poterle utilizzare in qualunque punto della linea di produzione è ciò che le rende veramente versatili.  

0

Dispositivi di Protezione Collettiva: gli impianti di aspirazione industriale

impianti di aspirazione polveri

Gli impianti di aspirazione industriale, per il ruolo che esercitano all’interno dei processi produttivi, sono parte integrante dei Dispositivi di Protezione Collettiva, conosciuti dagli addetti ai lavori anche con l’acronimo DPC. 

Al suo art. 15 il D.Lgs. 81/08 cita, fra le misure generali di tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori nei luoghi di lavoro, la priorità delle misure di protezione collettiva rispetto alle misure di protezione individuale. Questo fa degli impianti di aspirazione industriale uno dei baluardi nel mantenimento dei posti di lavoro conformi alla legislazione e nella protezione della salute e sicurezza dei lavoratori. 

In questo articolo vogliamo analizzare gli aspetti che riguardano gli impianti di aspirazione polveri. Le polveri, sia per le loro dimensioni che per la loro composizione, rappresentano una delle maggiori sfide nel campo della Medicina del Lavoro. Basti pensare all’impatto negativo che hanno sulla salute PM 10 e PM 2.5 o a quanto sia pericolosa per la sicurezza la formazione di atmosfere composte da polveri potenzialmente esplosive. 

Gli impianti di aspirazione moderni sono frutto dell’adattamento, nelle realtà operative, al mutare delle conoscenze in campo medico. Proprio per adattarsi alle nuove situazioni e grazie al progredire della tecnologia, oggi, sono disponibili impianti di aspirazione centralizzata in grado di fronteggiare ogni tipo di situazione. La formazione di polveri derivanti dalla movimentazione di cereali, rottami ferrosi, o da lavorazioni come la carteggiatura di metalli, vetroresine o legno, rappresentano solo una parte delle situazioni che possono essere gestite da un buon impianto di aspirazione. Grazie agli elevati volumi di aspirazione garantiti e ai sistemi automatici di pulizia dei filtri, per esempio. Così come l’implementazione di macchine costruite secondo i dettami della normativa ATEX permette di gestire lavorazioni a rischio di esplosione. 

0

Banchi aspiranti per fumi a Milano, cosa sono e perché sono così utili

Banchi aspiranti per fumi a Milano

Lavori in una industria o in un’azienda impegnata nella lavorazione di materiali particolari, quali il legno o i metalli? In entrambi i casi, avrai sentito sicuramente parlare di banchi aspiranti per fumi a Milano per la loro utilità e importanza all’interno di queste fabbriche. 

Prosegui la lettura per scoprire i principali utilizzi e pregi di questi macchinari. 

La funzione del banco aspirante 

Quando per lavorare occorre carteggiare, smerigliare, molare, saldare o levigare, si causa un deposito di scarti della lavorazione sia sui vari macchinari che nelle immediate circostanze. Per questo motivo, si sono progettati e poi creati una serie di macchinari per poter risolvere questa situazione, eliminando il deposito delle polveri mediante una loro pronta aspirazione. 

Esistono diversi tipi di strumenti predisposti a questo scopo, quali: gli aspiratori mobili, quelli indipendenti e quelli centralizzati. 

Mentre i primi devono essere utilizzati direttamente dagli operai, provocando una perdita di tempo durante l’orario di produzione, gli ultimi, dei quali fanno parte anche i banchi aspiranti per fumi a Milano, hanno un funzionamento autonomo e non richiedono la minima presenza di un operaio per potergli permettere di adempire al proprio compito. Lavorare su uno di questi banchi consentirà infatti agli operai di inserirsi in un ambiente sicuro, igienico e privo di qualsiasi incidente di percorso. 

Le micro polveri derivanti dalle lavorazioni, infatti, possono sempre causare incresciosi rallentamenti e in alcuni casi, possono addirittura risultare estremamente pericolose per la salute umana. 

Noi di Stucchi abbiamo a cuore la salute di ogni dipendente e per questo motivo offriamo valide alternative e soluzioni per rendere il contesto lavorativo di ognuno di loro sempre perfettamente sicuro e stimolante. Corri a trovarci! 

0

Aspirazione industriale a Milano, la capitale italiana dell’industria e del commercio

Aspirazione industriale a Milano

Milano ospita un numero molto elevato di industrie, fabbriche e aziende di logistica. In questa città convergono infatti moltissime delle produzioni del nostro Paese, tanto da essere frequentata tutto l’anno da lavoratori, operai e manager provenienti da tutta Italia. Questo quadro, preciso e ben organizzato, prevede la messa in campo di molte forze lavoro ma anche degli opportuni macchinari, come ad esempio quelli predisposti all’aspirazione industriale a Milano, come vedremo di seguito. 

Mantenere l’ambiente lavorativo pulito è molto importante 

Per poter soddisfare gli standard di sicurezza del settore, le fabbriche devono essere provviste degli opportuni sistemi di sicurezza, di protezione individuali e collettivi ma anche di quelli predisposti all’aspirazione industriale a MilanoQuesto perché risulta molto importante, se non fondamentale, che l’ambiente lavorativo si presenti sempre in perfetto ordine e manifesti sempre un buon igiene. 

Come potrebbe accadere tutto questo senza un buon sistema di pulizia e aspirazione, in grado di raccogliere tutti gli scarti di ogni lavorazione? Gli aspiratori, mobili o centralizzati, rappresentano infatti la soluzione più efficace per risolvere questa situazione. Il mercato del settore offre varie e valide proposte, su misura di ogni cliente. 

Vien da sé che ogni fabbrica a Milano presenti un sistema di questo tipo per poter essere sempre al passo coi tempi e per poter evitare possibili incidenti di percorso. Rivolgiti a Stucchi per scegliere l’impianto di aspirazione industriale a Milano più adatto a soddisfare le tue aspettative: ti stiamo aspettando! 

 

0

Ecco i migliori sistemi di aspirazione polveri per diverse industrie

sistemi di aspirazione polveri

Esistono diversi settori industriali nei quali risulta essere fondamentale possedere dei buoni sistemi di aspirazione polveri che possano essere in grado di pulire adeguatamente la catena di montaggio e la zona circostante da tutti gli eventuali residui di lavorazione. Pensa, infatti, a cosa succederebbe nel caso in cui, all’interno di una fabbrica, venissero abbandonati i rifiuti e gli scarti della lavorazione senza porvi la minima attenzione. Una serie di meccanismi aprirebbe le porte ad una situazione assolutamente incresciosa per l’azienda in questione. 

Quali sono i settori produttivi che necessitano la presenza di questo meccanismo? sistemi di aspirazione polveri vengono presi maggiormente in considerazione per servire le seguenti produzioni: 

  • Le concerie 
  • Le cartiere 
  • L’industria metallurgica e metalmeccanica 
  • Le falegnamerie 
  • I sugherifici 
  • Le aziende chimiche e farmaceutiche 
  • Industria nautica 

Ognuna di esse, infatti, causa una sorta di “residuo di lavorazione”, che a lungo andare, se non opportunamente smaltito, può causare intasamenti e rallentamenti di non poco conto. Gli operai impegnati in questi settori sanno perfettamente quanto sia importante questo processo e per questo motivo vengono sempre affiancati da un personale incaricato di risolvere queste problematiche o inseriti all’interno di una fabbrica dotata di sistemi di smaltimento polveri integrati e funzionanti alla perfezione autonomamente. 

In questo senso, risulta di fondamentale importanza per le grandi industrie accaparrarsi dei sistemi di aspirazione polveri performanti, duraturi e che sappiano rispondere egregiamente alle proprie necessità. 

0

Impianti aspirazione fumi, come progettare la corretta captazione

Impianti aspirazione fumi

La fase della captazione dei fumi e delle polveri allinterno dellimpianto industriale è di fondamentale importanza per garantire un congruo processo di depurazione dellaria. La captazione è il primo passo da eseguire. Seguono depurazione dellaria e re-immissione di aria salubre nellambiente. 

Progettare la corretta captazione degli aspiratori 

Gli elementi più importanti di un impianto di aspirazione sono la cappa e il ventilatore. Le cappe aspiranti industriali hanno il compito di raccogliere tutti gli agenti inquinanti prodotti dalla sorgente. La ventola dellaspirazione industriale invece è lelemento che crea la portata e la prevalenza necessaria alla captazione e in seguito a trasportare verso lesterno gli agenti inquinanti. Va da sé dunque che per captare in maniera corretta ed efficace tutti gli agenti inquinanti presenti nella zona di lavoro, è indispensabile progettare in modo competente le cappe e i sistemi di aspirazione. 

Per stabilire la velocità della captazione ad esempio è importante partire dalla valutazione dei fattori ambientali e soprattutto dalla tipologia di materiali impiegati nel processo di lavorazione. Ad esempio la molatura produce particelle grandi che è più complesso catturare, mentre i fumi della saldatura si aspirano più facilmente perché seguono il flusso dellaria. La cappa va posizionata il più possibile vicino al punto di emissione; in funzione della distanza tra questultimo e la cappa si stabilisce anche la dimensione e la forma ottimale da darle. 

Una volta depurata laria, si re-immette in circolo nellambiente, a meno che non si tratti di sostanze cancerogene o allergizzanti e in tal caso laria (comunque depurata) va espulsa allesterno. 

0

Aspiratori carrellati a Milano: cosa sapere prima di acquistarne uno

Aspiratori carrellati a Milano

La lavorazione di alcuni materiali provoca, in moltissimi casi, la comparsa di un fastidioso residuo. In queste situazioni, occorre quindi correre ai ripari ed assicurarsi un buon sistema di aspirazione delle polveri, come ad esempio degli aspiratori carrellati a Milano, dei banchi aspiranti o degli impianti indipendenti, che consentiranno il deposito delle polveri in appositi serbatoi. 

Se stai per acquistare un aspiratore a carrello, assicurati prima di sapere alcune nozioni e di ricercare il macchinario in possesso delle opportune specifiche tecniche: 

  • La potenza del dispositivo deve soddisfare le tue aspettative e poter essere servita dall’impianto energetico dell’immobile stesso 
  • Non vuoi collegare il macchinario all’alimentazione elettrica? Sul mercato esistono alcuni modelli in grado di funzionare autonomamente, con batterie di grossa potenza e autonomia 
  • Quante polveri devi aspirare? Qual è la loro grandezza? In base a questi parametri, scegli la grandezza e la portata del filtro. Si dice che quest’ultimo sia il componente più importante di tutto lo strumento 
  • Facendo riferimento al punto precedente, scegli un sistema autopulente del filtro, che possa mantenerlo sempre libero e perfettamente funzionante 
  • Hai necessità di raggiungere zone particolari o poco esposte? Scegli uno dei tanti aspiratori carrellati a Milano con tubo sufficientemente lungo e flessibile 
  • Scegli un aspiratore con turbina integrata in grado di spegnere e accendersi in maniera automatica, riducendo al minimo i consumi 
  • In ultimo, ma non per importanza, non badare a spese! Cercare di risparmiare a tutti i costi in queste fasi potrebbe aprire le porte a spiacevoli situazioni, come ad esempio un funzionamento al di sotto delle aspettative 

Vieni da Stucchi, scopri le nostre proposte in catalogo e approfitta del dispositivo più utile per te.