By redattore

0

Aspiratori indipendenti per polveri: caratteristiche e modalità d’uso

aspiratori indipendenti per polveri Stucchi 1950 blog

Gli aspiratori indipendenti Stucchi 1950 sono la soluzione ideale se cerchi un macchinario autonomo, flessibile e con una messa in opera immediata. Approfondiamo il tema in questo articolo!

Cosa sono gli aspiratori indipendenti e in quali zone di lavoro sono utili?

Gli aspiratori indipendenti uniscono l’aspirazione di polveri derivate da attività di carteggiatura al fatto di essere dei macchinari industriali autonomi e decentralizzati.

L’autonomia di questi aspiratori esclude di fatto l’utilizzo delle turbine centralizzate, le quali sono più adatte a impianti di grosse dimensioni. Gli aspiratori indipendenti, invece, sono delle postazioni fisse con turbina, sistema filtrante e raccolta polveri completamente autonomi per ogni macchinario, non è quindi necessario installare un impianto centralizzato se le vostre attività richiedono un numero di operatori contenuto, con tutto ciò che ne consegue in termini di risparmio di energia e manutenzione.

Aspiratori a installazione libera o a muro: caratteristiche & applicazioni

Noi della Stucchi 1950 abbiamo progettato due differenti modelli di aspiratori indipendenti, uno ideale per zone di preparazione a installazione libera, l’altro progettato per installazione a muro e con staffa di supporto inclusa. Entrambi i modelli si ramificano in ulteriori versioni con optional e turbine di diversa potenza.

Gli aspiratori indipendenti prodotti dalla Stucchi 1950 sono paragonabili a dei moduli di aspirazione e distribuzione energia elettrica e pneumatica. La semplicità d’uso è uno dei cavalli di battaglia di questi modelli, basterà alimentare l’aspiratore e l’operatore potrà lavorare fin da subito tramite l’utilizzo degli utensili (sia elettrici che ad aria compressa), i quali avvieranno l’aspiratore in automatico o in modalità manuale.

Come tutti i prodotti Stucchi 1950, sono equipaggiati con un sistema filtrante autopulente (automatico e programmabile tramite touch screen), il quale non necessita di alcuna manutenzione. Il filtro, garantito per ben 5 anni, è il cuore pulsante dell’aspiratore, fiore all’occhiello della Stucchi 1950: il componente ha lo scopo di tenere sempre puliti i filtri tramite un pistone interno di nostra progettazione.

Gli aspiratori indipendenti Stucchi 1950 possono adattarsi a diversi settori di applicazione: automotive (carrozzerie e officine per ogni tipologia di veicolo), falegnamerie, nautica, aeronautica, e industria meccanica. Qui alcuni esempi delle nostre installazioni divise per settore di competenza.

Ma entriamo nel merito dei nostri prodotti, passiamo al paragrafo seguente!

Gli aspiratori indipendenti Stucchi 1950

La nostra gamma propone diverse soluzioni, vediamo gli aspiratori a installazione libera:

  • Aspiratore ME-1 Compact: motore a spazzole ad alte prestazioni monofase da 1,3 kW, due operatori, design compatto.
  • Aspiratore ME-1P Compact: due motori a spazzole ad alte prestazioni monofase da 1,3 kw ciascuna, due operatori, design compatto.
  • Aspiratore ME-1: turbina monofase ad alte prestazioni da 1,3 kW, equipaggiato con manichetta da 7 m, tasca frontale porta utensile, un operatore.
  • Aspiratore ME-1P: due turbine monofase ad alte prestazioni da 1,3 kW ciascuna, equipaggiato con manichetta da 7 m, tasche frontali porta utensili, due operatori.
  • Aspiratore ME-2: turbina trifase ad alte prestazioni da 2,2 kW, due operatori.
  • Aspiratore ME-2P: turbina trifase ad alte prestazioni 2,2 kW, equipaggiato con manichetta da 7 m, tasche frontali porta utensili, due operatori.

Concludiamo con gli aspiratori progettati per l’installazione a muro, tutti completi di staffa di sostegno:

Abbiamo ideato anche un modello polifunzionale che fa coesistere un aspiratore a muro ST1-M/ST2-M/STM-TF, i bracci B5/B6 e i terminali multifunzione esagonali. Il modello è combinabile in base alle esigenze del cliente; per ulteriori dettagli visita la pagina dedicata cliccando qui, troverai immagini esemplificative e schede tecniche facilmente consultabili.


Offriamo soluzioni personalizzate per andare incontro alle esigenze di ogni cliente, per info contattaci

Vuoi rimanere sempre aggiornato su promozioni e novità? Seguici sulle nostre pagine Social (Facebook – Linkedin), e iscriviti alla Newsletter Stucchi, promettiamo email con contenuti utili e di qualità!

0

Aspiratori ATEX per polveri: zone di rischio, caratteristiche e quali scegliere

aspiratori Atex per polveri Stucchi 1950 guida

Aspiratori ATEX Stucchi 1950: in questo articolo scoprirete cosa è la direttiva ATEX, i criteri di applicazione e le zone di rischio, le caratteristiche principali di un aspiratore certificato e le soluzioni proposte dalla Stucchi 1950. Buona lettura!

Cosa è una zona di rischio ATEX e con quali criteri si applica?

Il termine ATEX deriva dall’unione delle parole francesi ATmosphères ed EXplosibles e identifica due normative europee in materia di sicurezza riguardanti l’uso di macchinari in zone a rischio esplosione, e la salvaguardia della salute e sicurezza dei lavoratori in atmosfere potenzialmente esplosive.

La direttiva è obbligatoria dal 2003 per tutti gli stati dell’Unione Europea e riguarda principalmente aree di lavoro dove vengono trattate polveri combustibili come quelle di carbonio, alluminio, magnesio, zinco, residui di materie plastiche, ecc.

I settori di riferimento dei macchinari ATEX sono le industrie farmaceutiche, petrolchimiche e le raffinerie; negli anni noi della Stucchi 1950 abbiamo commercializzato aspiratori ATEX anche a realtà operanti nel settore militare, nell’industria elettronica e in carrozzerie d’avanguardia le quali trattano particolari materiali per i componenti delle auto come, per esempio, il carbonio e l’alluminio.

Le cause e i rischi di esplosioni dovuti a fonti d’innesco possono essere la scarsa pulizia degli ambienti di lavoro e/o il non corretto trattamento delle polveri derivate dalle attività lavorative. Proprio per questi motivi sono state istituite tre differenti zone ATEX per le polveri combustibili, ognuna delle quali dipendenti da frequenza e durata della presenza di atmosfere esplosive:

  • Zona 20: Area in cui è presente per lunghi periodi o frequentemente un’atmosfera esplosiva sotto forma di nube di polvere combustibile nell’aria.
  • Zona 21: Area in cui la formazione di un’atmosfera esplosiva, sempre sotto forma di nube di polvere combustibile, avviene occasionalmente durante le attività lavorative.
  • Zona 22: Area in cui durante le normali attività è poco probabile la formazione di un’atmosfera esplosiva sotto forma di nube causata da polveri combustibili o, qualora si verifichi, sia in ogni caso di breve durata.

Principali caratteristiche: componenti meccanici ed elettronici

Ogni aspiratore industriale ATEX, in base alle caratteristiche, alle zone di interesse e al settore di riferimento, deve rispettare delle caratteristiche tecniche ben precise per prevenire fonti di innesco. Entrando nel merito, i macchinari devono evitare la formazione di elettricità statica, il surriscaldamento delle turbine e altri accorgimenti potenzialmente pericolosi per l’ambiente e gli addetti ai lavori.

Gli aspiratori ATEX della Stucchi 1950 rispettano queste direttive e garantiamo un impegno giornaliero nello sviluppo di ulteriori miglioramenti nei componenti di utilizzo; ogni aspiratore da noi commercializzato con logo ATEX equipaggia di serie:

  • Filtri antistatici per aspiratori ATEX Zona 21.
  • Turbine certificate ATEX all’origine.
  • Componentistica elettrica certificata ATEX dal costruttore (quadro elettrico, prese interbloccate, ecc.).

Oltre agli elementi certificati ATEX, gli aspiratori industriali Stucchi portano avanti la tradizione della serie “classica” equipaggiando anch’essi un sistema di filtri autopulenti, l’avviamento automatico e manuale della turbina, senza far mancare una ricercatezza estetica grazie al grigio antracite, colore simbolo della serie ATEX della Stucchi 1950.

Quale aspiratore ATEX scegliere?

La gamma Stucchi 1950 propone aspiratori affidabili nel tempo, capaci di garantire ottime prestazioni per anni, e, rispettando l’ordinaria manutenzione, anche decenni.

Ecco le nostre principali soluzioni:

  • Aspiratore carrellato ST2-TF EX: turbina d’aspirazione trifase 2,2 kW ATEX, completo di piano d’appoggio con portaoggetti e cassettiere, automatismi elettrici e manuali, pulizia filtri manuale/automatica; versione studiata appositamente per l’aspirazione di polveri di alluminio e polveri di carbonio.
  • Turbina per aspirazione polveri ATEX ST3-TF: motore ad alte prestazioni trifase per impianti centralizzati da 2,2 kW ATEX, avviamento automatico e manuale della turbina, sistema filtrante autopulente, certificazione II 3D c T 50°C, 3 operatori.
  • Turbina per aspirazione polveri ATEX ST3-GV: motore ad alte prestazioni trifase per impianti centralizzati da 3 kW ATEX, avviamento automatico e manuale della turbina, sistema filtrante autopulente, certificazione II 3D c T 50°C, 3/4 operatori.
  • Turbina per aspirazione polveri ATEX ST4-TF: motore ad alte prestazioni trifase per impianti centralizzati da 4 kW ATEX, avviamento automatico e manuale della turbina, sistema filtrante autopulente, sollevamento pneumatico del secchio raccolta polveri, certificazione II 3D c T 50°C, disponibile con o senza inverter, 4 operatori.
  • Turbina per aspirazione polveri ATEX ST5-TF: motore ad alte prestazioni trifase per impianti centralizzati da 5,5 kW ATEX, avviamento automatico e manuale della turbina, sistema filtrante autopulente, sollevamento pneumatico del secchio raccolta polveri, certificazione II 3D c T 50°C, disponibile con o senza inverter, 6 operatori.
  • Turbina per aspirazione polveri ATEX ST7-TF: motore ad alte prestazioni trifase per impianti centralizzati da 7,5 kW ATEX, avviamento automatico e manuale della turbina, sistema filtrante autopulente, sollevamento pneumatico del secchio raccolta polveri, certificazione II 3D c T 50°C, disponibile con o senza inverter, 8 operatori.

In aggiunta alle soluzioni sopracitate, abbiamo progettato e realizzato centrali di aspirazione con turbine da 9, 11 e 15 kW, oltre a diverse customizzazioni del prodotto, sempre su richiesta, come per esempio prese ATEX interbloccate e altre modifiche di tipo progettuale o a livello componentistico.


Offriamo soluzioni personalizzate per andare incontro alle esigenze di ogni cliente, per info contattaci

Vuoi rimanere sempre aggiornato su promozioni e novità? Seguici sulle nostre pagine Social (Facebook – Linkedin), e iscriviti alla Newsletter Stucchi, promettiamo email con contenuti utili e di qualità!

0

Aspiratori carrellati per polveri di carteggiatura: come, quando e perché utilizzarli

aspiratori carrellati per polveri Stucchi 1950: consigli e applicazioni

Gli aspiratori carrellati Stucchi 1950 sono sinonimo perfetto di maneggevolezza, flessibilità e facilità di utilizzo. Scopriamoli insieme in questo articolo!

A cosa servono gli aspiratori carrellati e quali vantaggi portano?

Come è facilmente intuibile dal loro nome, la principale funzione dei carrellati è l’aspirazione di polveri derivate da attività di carteggiatura e levigatura. L’aspiratore permette di tenere pulite le zone di lavoro, rendendo l’ambiente sicuro e professionale per gli addetti ai lavori.

Ciò che differenzia questi prodotti dagli altri aspiratori Stucchi come gli indipendenti o le turbine centralizzate, è il fatto di essere dotati di ruote, le quali permettono agli operatori di trasportare facilmente l’aspiratore all’interno delle zone di lavoro. Ogni nostro aspiratore ha comandi regolabili che rendono flessibili le fasi lavorative in base alle necessità dell’operatore.

Inoltre, gli aspiratori carrellati Stucchi hanno un design moderno e ricercato, frutto dello sviluppo di tanti anni di lavoro nel settore; sappiamo bene quanto sia importante l’impatto visivo di un prodotto, un aspiratore carrellato moderno in una zona di lavoro ben assortita fa tutta la differenza del mondo a livello di immagine e di fidelizzazione del cliente.

Componenti meccanici e settori di applicazione

Il sistema filtrante autopulente è il fiore all’occhiello della Stucchi 1950: il componente ha lo scopo di tenere sempre puliti i filtri tramite un pistone interno, senza alcuna necessità di interventi di manutenzione. Stucchi offre una garanzia per il proprio sistema filtrante di ben 5 anni, garantendo aspiratori perfettamente funzionanti anche dopo 20-25 anni.

Altro elemento fondamentale dell’aspiratore carrellato è la turbina d’aspirazione, la quale è dotata di un sistema di spegnimento automatico nel momento in cui si finisce di utilizzare un utensile collegato all’aspiratore. La Stucchi 1950 monta sui propri macchinari turbine monofase e trifase, inoltre è anche disponibile un modello che non necessita di elettricità perché alimentato completamente ad aria compressa.

Le applicazioni degli aspiratori carrellati Stucchi sono diversificate ma con la garanzia di avere sempre un prodotto di qualità tra le mani: automotive (carrozzerie e officine per ogni tipologia di veicolo), falegnamerie, nautica, aeronautica, e industria meccanica. Qui alcuni esempi delle nostre installazioni divise per settore di competenza.

Quale aspiratore carrellato scegliere?

La gamma Stucchi 1950 propone soluzioni diversificate:

  • Sistema di carteggiatura mobile Airone: alimentato ad aria compressa, non necessita di energia elettrica.
  • Aspiratore carrellato ST-vAIRalimentato ad aria compressa, sistema Venturi incorporato ed equipaggiato con tubo di aspirazione.
  • Aspiratore carrellato ST1-P: motore a spazzole ad alte prestazioni monofase 1,3 kW, automatismi elettrici e pneumatici.
  • Aspiratore carrellato ST1-C: motore a spazzole ad alte prestazioni monofase 1,3 kW, automatismi elettrici e pneumatici, serbatoio di riserva di aria compressa per la pulizia dei filtri.
  • Aspiratore carrellato ST2-C: due operatori e due motori a spazzole ad alte prestazioni monofase 1,3 kW + 1,3 kW, automatismi elettrici e pneumatici, pulizia filtri manuale/automatica.
  • Aspiratore carrellato ST2-TF: turbina d’aspirazione trifase 1,5 kW, completo di piano d’appoggio con portaoggetti e cassettiere, automatismi elettrici e manuali, pulizia filtri manuale/automatica.
  • Aspiratore carrellato ST2-TF EX: turbina d’aspirazione trifase 2,2 kW ATEX, completo di piano d’appoggio con portaoggetti e cassettiere, automatismi elettrici e manuali, pulizia filtri manuale/automatica. Questa versione è stata studiata per l’aspirazione di polveri di alluminio e polveri di carbonio.

Abbiamo ideato anche una serie di accessori (portaoggetti, mensole, cassetti multiuso, ecc.) adattabili ai modelli ST1 e ST2, il tutto per rendere l’aspiratore un vero e proprio elemento polifunzionale all’interno dei luoghi di lavoro.


Offriamo soluzioni personalizzate per andare incontro alle esigenze di ogni cliente, per info contattaci

Vuoi rimanere sempre aggiornato su promozioni e novità? Seguici sulle nostre pagine Social (Facebook – Linkedin), e iscriviti alla Newsletter Stucchi, promettiamo email con contenuti utili e di qualità!