Tagged Aspiratore per polveri sottili

0

Il ruolo dell’aspiratore per polveri sottili nel processo produttivo

aspiratore per polveri sottili

Le polveri sottili rappresentano una delle problematiche più complesse all’interno di un processo produttivo e il loro controllo deve essere realizzato con l’adozione di idonei aspiratori. 

Polveri sottili: problematiche e contenimento 

Insieme all’inquinamento ambientale, le polveri sottili sono state inserite nel Gruppo 1 dall’IARC (International Agency for Research on Cancer). Ora, tutti siamo consapevoli che il rischio di patologie in ambito lavorativo è legato alle quantità di aerodispersi eventualmente inalati e al tempo di permanenza all’interno degli ambienti inquinati. Il cosiddetto nesso “causa-effetto”, ma in ogni caso, la normativa vigente prevede che le polveri devono essere contenute entro precisi limiti di esposizione personale e questo si può attuare grazie all’utilizzo dell’aspiratore per polveri sottili. La presenza di queste macchine assolve ad un preciso obbligo a carico del datore di lavoro e del dirigente, ma rappresenta soprattutto un utilissimo strumento di prevenzione. 

Economia d’esercizio e precisione tecnica degli aspiratori per polveri industriali 

Un’aspirazione efficace deve prendere in esame le diverse casistiche ed adattare le macchine aspiranti alle molteplici situazioni che possono verificarsi. È così che sono nate le diverse categorie di aspiratori professionali: aspiratori mobili, certificati ATEX, indipendenti e per impianti centralizzati. Tutti questi macchinari sono dotati di diversi volumi di aspirazione, con meccanismi automatici per la pulizia dei filtri, equipaggiati con filtri di classe H (adatti per situazioni ad alto rischio) e contenitori in luogo dei sacchi per la raccolta delle polveri aspirate 

Un insieme di accorgimenti che unisce economicità di esercizio (basti pensare all’annullamento dei tempi morti per la manutenzione con i sistemi automatici di pulizia del filtro) e precisa realizzazione tecnica (le versioni concepite per l’utilizzo in atmosfere potenzialmente esplosive montano componenti completamente certificati ATEX, per fare un esempio). 

Una caratteristica imprescindibile che trae origine dalla vision di Stucchi, in cui il prodotto risponde a precise normative di settore, ma assicura al cliente grandi doti di versatilità. 

0

Aspiratore per polveri sottili e salute dei lavoratori

Aspiratore per polveri sottili

L’esposizione a polveri costituisce un rischio per la salute perché il particolato disperso può essere assorbito per inalazione. L’aspiratore per polveri sottili svolge il delicatissimo compito di ostacolare la presenza di concentrazioni pericolose di polveri. 

Aspiratore per polveri sottili: le PM10 

La dimensione del particolato è un parametro che la moderna attività di ricerca tiene in grande considerazione, al fine di analizzare le relazioni esistenti fra queste e gli effetti sulla salute umana. Il focus si concentra soprattutto sulle particelle PM10 (caratterizzate da un diametro aerodinamico fra 10 e 2.5 μm) e le PM 2.5 (diametro aerodinamico compreso fra 0.1 e 2.5 μm), poiché vi è ormai da tempo evidenza scientifica sul fatto che queste tipologie di particelle sono in grado di incidere negativamente non solo sull‘apparato respiratorio, ove sono a diretto contatto con l’organismo, ma anche su altri organi come l‘apparato cardiovascolare ed entrare in circolo nel flusso sanguigno. 

Il partner giusto nel contenimento delle polvere sottili 

Naturalmente, una corretta valutazione del rischio dovrà prendere in esame anche la natura delle sostanze che costituiscono il particolato, per poter applicare le relative TLV. Il passo successivo sarà l’adozione di precise procedure operative concomitanti all’utilizzo di idonei aspiratori industriali per polveri. Sarà importante rivolgersi ad un fornitore di comprovata esperienza e serietà che sappia rispondere in modo professionale alle esigenze di tutela scaturite dalla redazione del DVR. Sono necessari aspiratori per polveri sottili da tavolo o l’esigenza è quella di avere a disposizione un impianto di aspirazione centralizzato? Quali tipologie di filtri sono più adatti alle singole esigenze del cliente? In zone classificate ATEX che tipologia di aspiratori può operare?  

Il Servizio Assistenza di Stucco mette il proprio know-how a disposizione di Datori di Lavoro, HSE Manager ed RSPP per trovare insieme le soluzioni più adatte, in conformità ai dettami della vigente normativa.