Tagged impianti di aspirazione industriale

0

L’aspirazione polveri all’interno del processo produttivo

aspirazione polveri

L’aspirazione delle polveri ha un impatto significativo all’interno di un processo produttivo, in quanto incide sulla sua economia e salubrità. 

Quali sono i sistemi di aspirazione delle polveri 

A seguito della valutazione dei rischi può emergere la presenza di processi produttivi che rilasciano in ambiente polveri che per tipologia e quantità risultano pericolose per la salute e/o la sicurezza dei lavoratori. A questo punto il processo produttivo può seguire solo due strade: un cambiamento incisivo che ne elimini tutti i passaggi fonte di rilascio delle polveri o integrarsi con un sistema che garantisca l’aspirazione delle polveri stesse. 

Le soluzioni adottabili vanno dagli impianti di aspirazione industriale centralizzati fino al banco aspirante per carteggiatura, passando per gli aspiratori carrellati e le postazioni articolate per la distribuzione dell’energia (sia pneumatica che elettrica). Un insieme di soluzioni che permettono di intervenire sulla situazione, adottando quelle misure di protezione collettiva che il D.Lgs.81/08 obbliga il Datore di Lavoro a considerare primarie rispetto all’utilizzo dei DPI. DPI che, è bene ricordarlo, non sono necessariamente estromessi dal processo, ma diventano la misura complementare per salvaguardare la salute e sicurezza dei lavoratori.  

Personalizzare le modalità di aspirazione all’interno del processo produttivo 

Ogni processo produttivo ha le sue peculiarità ed esigenze, ma la tecnologia moderna permette di raggiungere un altissimo grado di personalizzazione negli impianti di aspirazione industriale. L’importante è rivolgersi ad un’azienda che possieda il necessario know-how, abbia al suo interno un Servizio Assistenza che opera con dedizione nei confronti del cliente e abbia organizzato delle squadre di intervento esterno in grado di intervenire tempestivamente in caso di malfunzionamenti. Un insieme di caratteristiche che permette di raggiungere il “punto di bilanciamento” fra la necessità di dotarsi di un impianto di aspirazione e abbattimento polveri e mantenere l’operazione all’interno di un intervento economicamente sostenibile per l’azienda.